fbpx

Continua la collaborazione tra Fondazione Green e Sistem Air

In azienda, i ragazzi che diventeranno figure professionali nelle aree HVAC

In azienda, i ragazzi che diventeranno figure professionali nelle aree HVAC

È stato un venerdì di incontri e crescita reciproca quello organizzato da Fondazione Green e Sistem Air per i ragazzi iscritti al corso ITS “Impianti termotecnici ad alta efficienza energetica” e accompagnati dalla Tutor e Project Manager Elena Calore e dal geometra e docente Marco Caserio.

La giornata trascorsa insieme ha permesso ai ragazzi di vedere, e scoprire, l’aspirapolvere centralizzato dalla sua nascita nei reparti di produzione sino al funzionamento di tutti i suoi componenti nell’innovativo show room allestito all’interno di Sistem Air.

Non solo, con i ragazzi stessi si è approfondito come l’aspirapolvere centralizzato rientri tra gli impianti delle aree HVAC (Heating, Ventilation, Air Conditioning) che sono alla base del loro corso di specializzazione.

A conclusione dei lavori, come per lo scorso incontro, al termine di un piacevole light lunch è stata data la parola ai ragazzi stessi e alla loro Tutor Elena Calore.

Gli interventi dei ragazzi

Gli interventi dei ragazzi

Lorenzo Caruso, tra i più entusiasti dei giovani visitatori, ha dichiarato: “È stata una giornata davvero esaustiva! Ma, sicuramente, la parte dedicata ad Advance e ai suoi sistemi di trasporto della biomassa è stata quella che mi ha incuriosito di più. Credo che dietro ad Advance ci sia un’idea rivoluzionaria per il mercato. Semplicemente perché risolve il problema del caricamento del pellet con un sistema tanto semplice quanto funzionale ed efficace.”

Lorenzo Caruso
Luca Facchi

“Sono rimasto molto colpito dal modo in cui lavora questa azienda, in particolare dall’attenzione e dall’organizzazione con cui si realizzano i prodotti. Il sistema del tubo a scomparsa Flexin mi ha davvero colpito così come la modularità degli impianti. Credo che l’aspirapolvere centralizzato sia fondamentale in ogni ambiente in cui si desidera avere un alto livello di qualità dell’aria indoor. Finito il mio percorso con Fondazione Green mi piacerebbe fare il progettista, anche degli aspirapolvere centralizzati.” – ha affermato Luca Facchi.

“Mi ha molto impressionato il livello di innovazione che c’è dietro i prodotti Sistem Air. Ammetto che prima di venire qui per me l’aspirapolvere centralizzato esisteva solo nei film americani mentre oggi ho scoperto che questa realtà italiana esiste da oltre 30 anni. Penso che sia davvero un impianto funzionale per le case per la sua comodità e per le capacità della potenza aspirante. A differenza delle visite nelle altre aziende, qui, per la prima volta, ho visto qualcosa di nuovo e di innovativo. L’aspirapolvere centralizzato per le sue capacità di migliorare la qualità dell’aria indoor ha un valore aggiunto incredibile.” – ha sottolineato Andrea Falzea.

Andrea Falzea

Il commento della Project Manager e Tutor Elena Calore

Il commento della Project Manager e Tutor Elena Calore

Tutor Elena Calore

Elena Calore, a conclusione della giornata trascorsa in Sistem Air, ha presentato il corso che stanno seguendo i suoi studenti: “Questi ragazzi stanno studiando un percorso di specializzazione legato agli impianti energetici, occupandosi in particolare di climatizzazione e raffrescamento. Conoscere una realtà come Sistem Air è molto interessante per loro perché nel corso affrontiamo il tema del comfort termoidrometrico e della qualità dell’aria.”

“Conoscevamo già l’aspirapolvere centralizzato perché questa visita è stata preparata con il docente Marco Caserio. Ma, il funzionamento nel dettaglio delle centrali aspiranti e gli aspetti di installazione sono stati approfonditi qui. E abbiamo avuto così la riprova che l’aspirapolvere centralizzato è un’opportunità per questi ragazzi di integrare quello che stanno apprendendo nel loro corso e di ragionare in relazione alla complementarietà degli impianti. È importante che capiscano come il centralizzato sia una parte importante del sistema edificio-impianto su tutti i livelli.“ – ha continuato Elena Calore.

“Infine, devo dire che i ragazzi hanno molto apprezzato la parte dedicata ai dispositivi della gamma Advance perché trattando noi nel corso i sistemi di produzione di energia anche da fonti rinnovabili, abbiamo proprio un modulo dedicato alle biomasse, hanno potuto scoprire anche questo campo di applicazione.” – ha concluso.

Le blog de la santé