Viviamo in un ambiente salubre?

Parallelamente al crescente desiderio di migliorare la qualità della vita e la sostenibilità ambientale delle costruzioni, ci si è posti il problema di migliorare la qualità dell’aria negli ambienti in cui viviamo, visto che ormai le persone occidentali trascorrono circa il 90% del proprio tempo all’interno di un edificio, sia esso la propria casa, la scuola oppure un luogo di lavoro.

Buona parte degli edifici esistenti ospita e rilascia nell’ambiente sostanze inquinanti. E non stiamo parlando solo dei gas di combustione necessari per il riscaldamento. I veleni sono presenti anche nelle pareti e negli oggetti.

Infatti, oltre al così detto inquinamento outdoor, cui l’Unione Europea sta cercando di porre rimedi col pacchetto 2020, esiste anche un inquinamento indoor (degli ambienti interni) nelle abitazioni, negli uffici, nelle scuole, nei negozi e nei centri commerciali. Ne esiste anche uno, d’inquinamento indoor, relativo ai luoghi di lavoro industriali, normato però da leggi specifiche.

Qui noi ci occuperemo però dell’inquinamento indoor delle: abitazioni, delle attività commerciali e degli edifici pubblici

2018-11-07T09:11:27+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok