Muffe, dove e come trovarle?

Controlla i muri esterni, le fondamenta, i sottotetti e l’attico, dovrebbero essere isolati e ben ventilati. Se alcuni di essi non lo sono, lì è facile che le muffe si possano formare
Assicurati che non vi sia terra o altro materiale che possa portare l’umidità a diretto contatto con i muri della casa. Se c’è, in quella zona, all’interno o all’esterno, è facile si possano creare le muffe
Bagno, cucina e lavanderia sono stanze molto soggette alla formazione di muffe, a causa dell’alta umidità
Ci sono altre stanze della tua casa in cui si forma abitualmente condensa? Lì si possono formare le muffe

Controlla: umidificatori, condizionatori e il sistema di ventilazione meccanica, in particolare nelle bocchette esterne e nei filtri si possono formare muffe
Controlla: le guarnizioni dei frigoriferi e le vaschette dell’acqua nei frigoriferi autosbrinanti
Controlla le piante ornamentali che tieni in casa. Le muffe possono essere aerodisperse quando le piante sono reinvasate, spostate o annaffiate
Controlla dietro ai mobili di casa, soprattutto dietro a quelli che NON SONO distanziati almeno di 5/10 centimetri dalle pareti, su ogni lato

APPROFINDIMENTI
Le muffe
Cosa controllare
Gli altri agenti inquinanti
Come riconoscere la SBS – ovvero la Sindrome dell’edificio malato
2018-11-07T09:05:29+00:00
This website uses cookies and third party services. Ok